Mostra: 1 – 6 di 6 Articoli

Maratona di scrittura

La maratona di scrittura è un tempo dedicato in gruppo alla scrittura e alla lettura di quello che si è scritto. Nessun commento, nessun giudizio, nessuna correzione e ripensamento. Solo scrivere, leggere, scrivere, leggere, osservando il proprio turno (se si vuole). Non si arriva da nessuna parte.Una maratona di scrittura ci allena a stare sedut* …

Fare ordine

Ci sono domande che lascio aperte perché mi costringono a dare valore al mio modo di lavorare.Alcune di queste sono: «Scrivere serve? A chi serve? Perché si scrivono e si fanno leggere pensieri ed emozioni, perché si raccontano dolori e sconfitte, perché si pubblicano libri che testimoniano vite, a volte vite di persone non famose?». …

Vedere quello che ancora non c’è

La capacità di scrivere di sé va coltivata nonostante i luoghi da noi abitati e gli spicchi di tempo ricavato durante la giornata. Tuttavia, entrare volontariamente in una cornice naturale, estromettere i rumori della città e le distrazioni per impegni quotidiani, favorisce l’ascolto e la scrittura. A Modica ho conosciuto Tina e Filippo, che dal …

La tartaruga rossa

Il compleanno dei miei dodici anni lo ricordo bene, perché ricevetti dai miei fratelli una tartaruga, in cotone spesso, rosso, imbottita di ovatta, con il guscio in patchwork. Accompagnava il dono un biglietto: «Questa è l’immagine della tua LENTEZZA. Non te la prendere! Tanti auguri tartarughina». Il biglietto mi aveva gelato. La tartaruga mi piaceva …

Frammenti di vita recuperata (scrivere di sé)

Funzioniamo per frammenti, per pezzi di ricordi che memorizziamo: alcuni li recuperiamo più volte, alcuni sono presenti in modo ossessivo, alcuni appaiono a intermittenza. Ognuno ha un significato. Spesso ci limitiamo ad accoglierli e a lasciarli andare senza preoccuparci della domanda invisibile che celano. Non esiste un’autobiografia definitiva, poiché rielaboriamo il nostro passato molte volte, …