Mostra: 41 – 49 di 49 Articoli

Quando mancano le parole

Non avere le parole per dire è come non avere l’uso delle gambe o delle braccia. Il paragone è forte lo so, molti di voi potrebbero obiettare che non è la stessa cosa. In effetti non è la stessa cosa, ma gli effetti possono essere invalidanti. Quando non abbiamo le parole per dire i sentimenti, …

Lettura creativa

Ammetto di non aver mai sentito parlare di Lettura creativa, già mi pare ardito parlare di Scrittura creativa. Però ne parla Maurizio De Giovanni, sul numero de la Lettura del Corriere della sera (#450 ● 12 luglio 2020), ricordando Andrea Camilleri ad un anno dalla morte. Vediamo cosa diceva Camilleri nel ricordo di De Giovanni. …

Ho attraversato un tornado

È quello che stiamo facendo ancora, quando ci incontriamo, ci raccontiamo come abbiamo vissuto in questi mesi, che cosa abbiamo o non abbiamo fatto, ci raccontiamo ansie, paure, conquiste, cambiamenti, scoperte, perdite. Non possiamo non farlo, siamo esseri che narrano, sempre. Come dice lo scrittore Bernard Malamud, le storie ci accompagneranno, finché esisterà l’uomo. Entrat* …

Le parole non dette e le troppe parole

Le parole non dette sono quelle che rimangono in gola e strozzano la voce; poi ci sono quelle ripetute nel cervello, senza via di uscita; e ancora quelle che aggrovigliano le budella, bruciano lo stomaco e muoiono lì. Oppure ci sono parole che non avrebbero dovuto essere dette e che appena pronunciate si tramutano in …

Il mio cuore si gonfia per te

Il mio cuore si gonfia per te, Terra, come la zolla a primavera. Io torno. I miei occhi sono nuovi. Tutto quello che vedo è come per la prima volta, e gli aspetti più umili e consunti, tutto m’intenerisce e mi dà gioia. In te mi lavo come dentro un’acqua dove si scordi tutto di …

Parola mia

Vi ricordate di Gianluigi Beccaria? Non il Cesare Beccaria che si scrisse contro la pena di morte, quello era vissuto nel 1700.Io parlo del Beccaria professore universitario di Lingua italiana all’Università di Lettere di Torino, che però può essere ricordato di più per aver condotto un programma televisivo che in questi tempi manderebbe in fallimento …

Io sono una storia

Raccontiamo di continuo, attraverso le parole, certo, ma anche i gesti, gli sguardi, i vestiti, le abitudini, i pensieri, le scelte, le esperienze. Nome cognome luogo e data di nascita sono fatti, che per acquistare vita hanno bisogno della narrazione. E siamo esperienze da cui derivano i ricordi. Presumiamo che i ricordi siano frammenti immutati …

Casa

Siamo abitati dalle parole e abitiamo le parole che raccontano di noi. A volte sono anguste, come ripostigli senza finestre, altre volte sono calde come cucine dai profumi accattivanti, altre volte ancora si accomodano come su divani consumati. Possono tradire il disordine del soggiorno o svelare una finestra grande grande su giardino fiorito. Le parole …